3veta Logo Black Letters

Un'esperienza di riunione innovativa per team remoti creata da un team remoto

Popular posts

Servizi video online: cosa ci dicono i numeri?

8 min read
Il team di 3veta ha realizzato un’indagine di mercato per scoprire fino a che punto i servizi video online sono ormai parte delle nostre vite.
Il team di 3veta ha realizzato un’indagine di mercato per scoprire fino a che punto i servizi video online sono ormai parte delle nostre vite.

Ci sono così tanti servizi ora disponibili in videochiamata che sorprende come le statistiche a riguardo siano davvero scarse. Il team di 3veta ha quindi deciso di studiare il fenomeno e scoprire fino a che punto i servizi video online sono ormai parte delle nostre vite.

I risultati hanno evidenziato alcuni comportamenti particolari dei consumatori e siamo entusiasti di condividerli con voi.

Ecco una lista dei risultati per una navigazione più rapida:

Che tipo di servizi online abbiamo incluso nell’indagine?

Il termine “servizi online” può significare molte cose: dai corsi online alle videoconsulenze. E anche se il nostro focus sono i servizi a pagamento in videochiamata, parte della nostra ricerca copre i corrispettivi non a pagamento e senza connessione video. Il comportamento dei consumatori verso le opzioni gratis può dimostrare chiaramente quanto siano inclini le persone a pagare per tali servizi.

Quali sono i servizi online più usati?

Il team di 3veta ha realizzato un’indagine di mercato per scoprire fino a che punto i servizi video online sono ormai parte delle nostre vite.

La schiacciante maggioranza dei partecipanti allo studio conferma di utilizzare i servizi online in molti ambiti della propria vita.

Il 64% delle persone ha citato almeno due diversi servizi che loro stessi, o i membri della loro famiglia, hanno provato.

Di contro, coloro che non hanno mai fatto uso di nessuno dei servizi elencati rappresentano solo il 10%. Questo dato indica che l’utilizzo dei servizi online non è solo una coincidenza, ma una scelta ricercata e consapevole.

I servizi più comunemente sfruttati, da ben oltre il 60% dei partecipanti, sono quelli legati alla formazione. Il numero include sia corsi online pre-registrati sia lezioni dal vivo (es. didattica a distanza).

Il secondo posto va ai servizi di intrattenimento. Il 40% dei partecipanti ha provato qualche forma di divertimento online. Gli esempi spaziano dai concerti live online ai monologhi comici alle visite virtuali dei musei, ecc.

Al terzo posto si colloca la telemedicina. I videoconsulti online sono utilizzati da circa un terzo del campione.

Il team di 3veta ha realizzato un’indagine di mercato per scoprire fino a che punto i servizi video online sono ormai parte delle nostre vite.

Questi risultati non sono certo una sorpresa.

I servizi di formazione online hanno visto una crescita notevole nell’ultima decade e lo stesso vale per la telemedicina. Anche i servizi di intrattenimento online hanno ricevuto una grossa spinta durante la pandemia da COVID–19. È naturale aspettarsi che tali servizi attirino sempre più utenti e che quindi sempre più professionisti li offrano.

Chi sono gli utenti dei servizi video online?

Probabilmente avrai già intuito che gli utenti dei servizi video online si differenziano in base al servizio specifico.

Il team di 3veta ha realizzato un’indagine di mercato per scoprire fino a che punto i servizi video online sono ormai parte delle nostre vite.

Per esempio, i servizi di formazione sono più popolari nelle fasce di età sotto i 50 anni, mentre i consulti medici sono una priorità per gli ultracinquantenni.

I gruppi di fitness e i monologhi comici riscuotono grande successo tra le generazioni più giovani. E se vuoi sapere come si dividono uomini e donne a livello di interessi, sappi che lo scarto più grande è rappresentato dalle consulenze astrologiche, che sembrano sedurre più le donne degli uomini.

Ha senso analizzare anche i dati demografici dei tuoi clienti, soprattutto se desideri espandere il tuo business. Ma tieni presente che sul lungo periodo persone di tutte le età richiederanno servizi online (e li offriranno anche!). I vantaggi che comportano sono troppo allettanti per essere di rilievo solo per un certo segmento di popolazione.

Servizi a pagamento vs servizi gratuiti: c’è una differenza?

Una grande fetta dei partecipanti alla nostra ricerca ha usato almeno un servizio gratuito.

Da una parte questo significa che il mercato offre numerose opzioni e i consumatori possono provare a capire i vantaggi della digitalizzazione dei servizi.

D’altro canto, se si guardano i dati relativi ai servizi gratuiti, si possono fare delle previsioni valide sulla domanda di quelli a pagamento.

In effetti, i servizi online più usati sono la formazione, l’intrattenimento e i consulti medici. Che siano gratis o a pagamento, la loro popolarità sembra non risentirne.  E in più, se ci concentriamo sui servizi a pagamento, la domanda di mercato per queste tre categorie sembra essere ancora più ampia!

Il team di 3veta ha realizzato un’indagine di mercato per scoprire fino a che punto i servizi video online sono ormai parte delle nostre vite.

Quali servizi online attirano maggiormente i consumatori?

Spesso succede che il mercato non sia allineato ai bisogni dei consumatori. La nostra ricerca mostra un potenziale significativo per alcuni servizi online che non sono ancora alla portata di tutti.

Quando interrogati su quali servizi vorrebbero poter ricevere in videochiamata, molti degli intervistati hanno insistito sulle consulenze finanziarie. La parte interessante è che questo tipo di servizi non rientra nelle categorie più popolari in termini di utilizzo, ma ben il 40% dei partecipanti dichiara di volerli usare.

La telemedicina e le consulenze legali arrivano subito dopo con punteggi piuttosto simili. Pensandoci, questi tre gruppi non sono molto diversi e questo in certa misura giustifica il risultato.

Le consulenze con psicologi o astrologi suscitano interesse nei consumatori. Rispettivamente il 32% e il 14% hanno dichiarato che li proverebbero se ne avessero l’opportunità.

Le motivazioni dei consumatori

Gli utenti traggono molti benefici dai servizi video online: permettono loro di risparmiare tempo e denaro negli spostamenti e in generale sono molto comodi.

Ma quale di questi vantaggi ha più importanza per loro?

La nostra ricerca mostra che ci sono due principali fattori che fanno preferire un meeting online a uno di persona.

Con punteggi molti simili, si tratta di “accessibilità dei servizi, indipendentemente dalla location” e “risparmio di tempo”. 

Non sorprende che si valorizzi il fattore tempo: noi tutti vogliamo poter spendere questa risorsa così importante nel miglior modo possibile.

Più interessante è che il fattore accessibilità sia altrettanto apprezzato.

Verosimilmente, molte persone hanno fatto fatica a trovare il servizio adatto a loro, o sono state deluse dalla sua qualità. Vuol dire che, se finora hai offerto i tuoi servizi a livello locale, devi considerare che il mercato online è di gran lunga più vasto. E anche se non hai un interesse concreto oggi, ripaga sempre investire per migliorare la tua offerta.

Cosa importa davvero quando si offrono servizi video online?

Abbiamo chiesto ai consumatori di rivelarci quali sono i fattori più importanti relativi all’uso dei servizi online in videochiamata.

E prima di continuare a leggere, ricordati una cosa.

Tutti i fattori hanno ottenuto punteggi davvero alti, quindi si sta parlando di utenti molto esigenti.

Se vuoi che i tuoi clienti si ritengano soddisfatti, devi prestare attenzione a:

  • Facilità di accesso e registrazione – 72.5%
  • Buona qualità della video chiamata – 70.7%
  • Servizio di alta qualità – 67.1%
  • Prezzo – 62%

Scopri cosa importa davvero ai tuoi clienti nell’articolo dedicato al tema.

Prezzo

Nonostante non sia il fattore più importante, il prezzo rimane un elemento che divide le masse.

Circa la metà dei partecipanti è pronta a pagare per un servizio di videochiamata lo stesso prezzo che pagherebbe per un meeting di persona.

Tuttavia, il 46.3% pensa che i servizi in videochiamata dovrebbero essere più economici dei corrispettivi incontri presenziali. La giustificazione è che i professionisti che scelgono di operare online incorrono in costi operativi minori.

Il prezzo finale, ovviamente, è determinato da un gran numero di fattori e varia molto da servizio a servizio. E anche se l’elemento del prezzo non può essere sottovalutato, è solo uno dei tanti che influenzano la scelta del consumatore. Puoi approfondire il tema dei vantaggi che giustificano il prezzo dei servizi online qui.

Il futuro dei servizi video online  

Sembra quindi che i servizi video online stiano diventando sempre più popolari. Molte persone bramano di usarli e questo implica che anche molti professionisti ne saranno attratti.   

Tale crescita è stimolata soprattutto dai consumatori più giovani (nella fascia dai 25 ai 35).

Gli utenti di servizi online avranno più richieste a causa della globalizzazione e i professionisti dovranno lavorare su diversi fronti per mantenere i loro clienti. Sicuramente tutto questo solleciterà un miglioramento nella qualità di servizio globale e porterà la domanda a crescere ulteriormente.

Istruzione, telemedicina e intrattenimento online saranno sempre al top della classifica dei servizi più popolari, ma anche nuove offerte, come le consulenze fiscali online, cominceranno a diffondersi sul mercato. Abbiamo già creato una lista dei servizi online più richiesti nei prossimi anni. Ci si deve aspettare una gamma di servizi meno convenzionali. Anzi, a dispetto di quanto si possa credere, alcuni di questi servizi sono già disponibili.

Per farla breve, i prossimi mesi e anni saranno piuttosto interessanti. Il nostro team qui a 3veta continuerà a seguire i trend di mercato e tenerti aggiornato sulle ultime notizie nel campo dei servizi video online nel mondo.  Se ti senti pronto a fare il grande passo con il tuo business, abbiamo la soluzione per te.

La metodologia dell’indagine di mercato

Lo studio è stato effettuato su 1053 persone tra i 18 e i 64 anni, tutti utenti attivi, che hanno compilato un questionario online. Il campione è interamente basato in Bulgaria, uno stato membro dell’Unione Europea.  Secondo un report della Commissione Europea, la Bulgaria ha uno dei ritmi più lenti di adozione delle soluzioni digitali dell’intera unione. Pertanto, ci aspettiamo che analisi simili fatte in altri stati membri dell’UE (o nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Canada) possano solo rinforzare le conclusioni cui siamo arrivati.

Il team di 3veta ha realizzato un’indagine di mercato per scoprire fino a che punto i servizi video online sono ormai parte delle nostre vite.
Il team di 3veta ha realizzato un’indagine di mercato per scoprire fino a che punto i servizi video online sono ormai parte delle nostre vite.